Dop, Igp e produzioni di qualità

Diventare fornaio QC

Come diventare un panificio QC.

Il marchio QC permette alle imprese di comunicare che i loro prodotti sono stati ottenuti con modalità di produzione rispettose dell’ambiente (minimo utilizzo di prodotti chimici) e della salute del consumatore; tale modalità è denominata produzione integrata.

Nel caso del fornaio questa certificazione garantisce che sui prodotti di tutta la filiera (frumento, farina e pane) sono state adottate le tecniche di produzione integrata stabilite dalla Regione Emilia-Romagna; il marchio intende generare nei consumatori una fiducia maggiore nella qualità del prodotto, del processo produttivo e degli ingredienti impiegati.

Il marchio QC deve essere utilizzato secondo le prescrizioni del Regolamento d’uso (deliberazione 1436/2001) e le indicazioni contenute nella “scheda di prodotto” riferita alla produzione per la quale è stata ottenuta la concessione d’uso.

Perché i prodotti da forno a Qualità controllata

L’obiettivo è produrre e diffondere il consumo di prodotti da forno ottenuti nel rispetto dell’ambiente, di tutela della salute del consumatore, con caratteristiche anche nutrizionali e merceologiche di qualità superiore, attraverso: la selezione degli ingredienti, la limitazione di alcuni di essi (sodio, sostanze grasse) e l’esclusione di altri (additivi e componenti).

Richiedere la concessione del marchio

Il fornaio che intende utilizzare il marchio QC deve presentare su apposita modulistica la domanda di concessione d’uso del marchio alla Regione, allegando il piano di controllo preparato dall’Organismo di controllo prescelto.

Eventuali successivi aggiornamenti alla domanda iniziale, devono essere presentati sempre alla Regione e all’Organismo di controllo.

Domanda di concessione (pdf143.54 KB)

Quando presentare la richiesta

La presentazione della richiesta di concessione d’uso del marchio QC non è vincolata ad un termine. La domanda può essere inoltrata in qualsiasi momento dell’anno.

Quando si può iniziare l’attività

Il fornaio può utilizzare il marchio QC appena emanata la concessione d’uso, che verrà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione, visibile sul sito http://bur.regione.emilia-romagna.it/ricerca.

Gli obblighi del concessionario

Il fornaio riconosciuto come concessionario del marchio deve assoggettarsi al regime di controllo sottoscrivendo un apposito contratto con un Organismo di certificazione, scelto fra quelli accreditati in conformità alle norme applicabili della serie EN 45000 (e successive modifiche).

Il fornaio concessionario si impegna a rispettare lo specifico disciplinare di produzione integrata nonché a consentire lo svolgimento dei controlli affidati all’Organismo di certificazione prescelto. I controlli consistono nella verifica documentale, nell’ispezione in loco e nell’analisi di campioni prelevati. Le spese di certificazione sono a carico dei concessionari.

I concessionari devono fornire alla Regione una relazione annuale contenente i dati consuntivi sulla valorizzazione tramite il marchio QC. Il termine di presentazione è il 30 aprile di ogni anno per le concessioni relative al pane o prodotti da forno.

 

Documenti: Schema di Relazione conclusiva

Per informazioni contattare:

Milena Breviglieri, tel. 051.527.4445, email mbreviglieri@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/01/24 13:20:00 GMT+2 ultima modifica 2016-05-05T14:49:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?