Dop, Igp e produzioni di qualità

Cassatella.

Reggio Emilia

Territorio di produzione

L’intera Provincia di Reggio Emilia.

Descrizione sintetica del prodotto

Burro, zucchero, cioccolato fondente, amaretti, biscotti secchi, savoiardi, uova, Sassolino o Alchermes.

Come si fa

Si amalgamano: burro, zucchero, cioccolato fondente, amaretti, biscotti secchi, savoiardi, uova, liquori: Sassolino e Alchermes.

Tritare il cioccolato, i biscotti secchi e gli amaretti: spruzzare tutto quanto con il liquore Sassolino. In una ciotola montare 3 tuorli e lo zucchero; quando saranno ben soffici incorporarvi il burro ammorbidito ed a pezzetti, quindi aggiungere gli albumi montati in neve ben soda e gli ingredienti spruzzati di liquore.

Foderare uno stampo coi savoiardi inzuppati di Alchermes e Sassolino, quindi riempirlo con il composto, sistemarlo bene e livellarne la superficie. Porre il dolce in frigorifero nel reparto freezer e lasciarvelo per almeno un paio d’ore. Pochi minuti prima di servire capovolgere la “cassatella” sul piatto di portata.

Referenze bibliografiche

Iori Galluzzi M.A.–Iori N., Breve manuale del mangiar reggiano, Reggio Emilia, N. Iori, 1985.

 Gosetti della Salda Anna, Le ricette regionali italiane, Milano, La cucina italiana, 1967.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/11/20 10:27:57 GMT+1 ultima modifica 2020-11-20T10:27:57+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?