Dop, Igp e produzioni di qualità

Patacucci, patacóc, patacùc

Territorio di produzione

Provincie della Romagna.

Descrizione sintetica del prodotto

Minestra di farina bianca, farina gialla, acqua e sale.

Un po’ di storia

Il condimento della minestra è anch’esso povero: lo compongono un po’ di grasso di maiale o un goccio d’olio, insieme a legumi dell’orto o erbe di campo, o a un brodo di ossa. Nascono così minestre “matte” o “vedove”, perché prive di carni.

Come si fa

Minestra fatta in casa, dai contadini, composta di farina bianca e farina gialla. Dalla sfoglia si ricavano larghi quadrettoni che si cuociono in un brodo, e soffritto, di fagioli lessati.

Referenze bibliografiche

Quondamatteo, Grande dizionario (e ricettario) gastronomico romagnolo, Imola

Grafiche Galeati, 1978;

Quondamatteo, L.Pasquini, M. Caminiti, Mangiari di Romagna, Bologna, Guidicini e Rosa Editori, 1979;

Pozzetto, "Le minestre romagnole di ieri e di oggi", Panozzo Editore, Rimini 2009.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/02/18 15:44:53 GMT+1 ultima modifica 2020-02-18T15:44:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?