Dop, Igp e produzioni di qualità

Pizza di Pasqua, crescia di Pasqua

Rimini

Territorio di produzione

Provincia di Rimini.

Descrizione sintetica del prodotto

E’ un dolce di forma simile ad una cupola, alto almeno 10 cm, colore esterno scuro, interno giallo intenso.

Un po' di storia

Il nome “crescia” sembra far riferimento alla crescita dell’impasto determinata dalla lievitazione che si attiva solo una volta infornato ossia quando l’impasto, posto all’interno di appositi stampi dalla forma svasata, comincia a crescere facendo assumere alla crescia la tipica forma a panettone. Gli stampi oggi sono in alluminio ma storicamente erano in coccio.

Come si fa

Si impastano bene gli ingredienti e si lascia lievitare in luogo caldo. Completata la lievitazione si rimpasta e si sistema in un recipiente alto precedentemente unto e si fa lievitare ancora. Si procede quindi a cottura in forno ben caldo. La metodologia della lavorazione è alquanto lunga: occorrono infatti 2 giorni per ottenere il prodotto finito.

Referenze bibliografiche

Picchi G., "L'atlante dei sapori: il Pane", Insor, Franco Angeli, Milano 1995;

Pozzetto G., "La cucina del Montefeltro", Franco Muzzio Ed. Padova, 1998.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/02/18 15:24:46 GMT+1 ultima modifica 2020-02-18T15:24:46+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?