Dop, Igp e produzioni di qualità

Castagne arrosto al vino rosso, balush o ballotte

Reggio Emilia

Territorio di produzione

Area Appenninica della provincia di Reggio Emilia.

Descrizione sintetica del prodotto

Castagne arrostite.

Un po’ di storia

E’ una preparazione tipicamente campagnola. Nelle sere invernale era facile trovare la famiglia di contadini accanto al fuoco del camino che gustava queste castagne profumate al vino. Nelle sere di veglia, quando il freddo si faceva maggiormente sentire, i contadini prendevano le castagne bollenti, le mettevano in una scodella e le ricoprivano di vino rosso “brusco”, lasciato intiepidire accanto al fuoco.

Come si fa

Arrostire le castagne (con la buccia) nella speciale padella bucata, quando saranno cotte pelarle e metterle in una zuppiera coprendole con un telo inzuppato di vino rosso, lasciandole così per almeno mezz’ora. Tenete la zuppiera al caldo. Le castagne cotte in questo modo vengono a volte passate nel miele raffinato e servite calde.

Referenze bibliografiche

Iori Galluzzi, Iori N., Breve manuale del mangiar reggiano, Reggio Emilia, 1985, pag. 8;

Montani Sandra, Veroni Anita. La cucina della Bassa Padana: Saba, sugo e savoret. Padova, Franco Muzzio, 1986, p. 51.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/19 13:16:33 GMT+2 ultima modifica 2020-03-19T15:40:43+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?