Programma di sviluppo rurale 2014-2020

Comitato di sorveglianza

Riuniti il 6 dicembre per discutere le modifiche in corso

Ulteriori risorse, da economie, a disposizione di nuovi investimenti in agricoltura per la riduzione delle emissioni di ammoniaca ma anche per proseguire con i progetti di sviluppo delle imprese agricole. Questo grazie a una modifica alla versione vigente del Psr 2014-22, operativa solo dopo l’approvazione da parte della Commissione europea delle modifiche proposte nel corso del Comitato di Sorveglianza  che si è svolto il 6 dicembre a Faenza (Ra).

Le modifiche in corso hanno un carattere strategico con un impatto significativo su alcuni obiettivi, tra cui quello collegato alla riduzione delle emissioni di ammoniaca che viene più che raddoppiato per effetto delle riallocazioni finanziarie proposte: un incremento della dotazione di 17 milioni e lo scorrimento della graduatoria dell’ultimo bando per oltre 29 milioni. Tra le altre riallocazioni finanziarie, si propone un potenziamento della dotazione pari a 32 milioni per investimenti in aziende agricole, che sull’ultimo bando ancora in istruttoria permetterà lo scorrimento di gran parte della graduatoria, garantendo 89 milioni di euro di contributi per investimenti.

La proposta di modifica prevede anche l’adattamento alle nuove condizioni per gli impegni in transizione nella programmazione agricola 2023-2027. Inoltre, alcune modifiche sono state apportate ai tipi di operazione 1.2.01 - Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione 16.9.01 - Agricoltura sociale in aziende agricole in cooperazione con i Comuni o altri enti pubblici, con lo scopo di agevolarne l’attuazione per i prossimi bandi.

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-12-12T12:27:05+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?