Programma di sviluppo rurale 2014-2020

Agroambiente e agricoltura biologica

Ancora investimenti nell’ambiente attraverso la tutela della biodiversità e l’agricoltura biologica.

Il pacchetto di 4 bandi in campo ambientale, che prevedono l'adesione a diversi tipi di operazione a partire dal primo gennaio 2020, è stato approvato con delibera della Giunta regionale n. 2439 del 19 dicembre 2019.
I tipi di operazione compresi sono i seguenti:
10.1.9 “Gestione dei collegamenti ecologici dei siti natura 2000 e conservazione di spazi naturali e seminaturali e del paesaggio agrario” che tutela la biodiversità in pianura mediante interventi finalizzati alla conservazione di piantate, filari di alberi, siepi, boschetti, maceri, risorgive, laghetti. Gli agricoltori si impegnano per un periodo di 10 anni a salvaguardare nella propria azienda gli elementi tipici del paesaggio agrario. 
10.1.10 “Ritiro seminativi dalla produzione per 20 anni per scopi ambientali e gestione dei collegamenti ecologici dei siti natura 2000” in cui i prati umidi e le macchie arbustive sono alcuni degli interventi che possono essere gestiti dagli agricoltori che si impegnano per 20 anni a ritirare dalla produzione le colture seminative, così da promuovere la biodiversità, soprattutto in pianura. 
11.1.01 “Conversione di metodi e pratiche biologiche” e 11.2.01 “Mantenimento di metodi e pratiche biologiche” che riconosce per 5 anni alle aziende aderenti alla agricoltura biologica premi a superfice diversificati per le diverse tipologie di colture e allevamenti; i premi sono superiori nei primi tre anni di adesione per agevolare la conversione delle aziende a questa pratica. Con i precedenti bandi PSR a favore della agricoltura biologica sono state ammesse tutte le 4521 domande presentate.
Per maggiori informazioni consultare il bando.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/24 12:25:00 GMT+1 ultima modifica 2020-01-07T15:08:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?