Avversità e difesa delle piante

Tetragnatha nitens, fenomeno in aumento

(ottobre 2016) Lungo le valli salmastre della costa emiliano-romagnola sono state avvistate quest'anno enormi ragnatele, lunghe anche chilometri, associate al ragno Tetragnatha nitens.
Ragno Tetragnatha nitensIl fenomeno particolarmente vistoso era stato segnalato nel 2015 a Ravenna nella Piallassa dei Piomboni, suscitando l'attenzione dei media. Quest'anno si è intensificato ed esteso: la straordinaria esplosione demografica di questa specie, del tutto innocua per l'uomo, sarebbe legata alle particolari condizioni climatiche e ambientali degli ultimi tempi che hanno favorito la proliferazione inconsueta  di insetti di cui questi ragni sono predatori.
In un volantino il Servizio fitosanitario spiega come affrontare il problema.

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/10/14 11:55:00 GMT+1 ultima modifica 2016-12-07T13:43:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?