Produzioni agroalimentari

Iscriversi nell'elenco nazionale dei tecnici ed esperti degli oli di oliva

Come iscriversi nell'elenco nazionale dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini – articolazione Emilia-Romagna.

Cosa fa la Regione

L'elenco nazionale dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini è stato istituito ai sensi dell'art. 3 della legge 3 agosto 1998, n. 313. È articolato su base regionale e tenuto presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

I soggetti iscritti all'Elenco possono far parte dei Comitati di assaggio, ufficiali e/o professionali, per la valutazione delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini ed extravergini.

Per l'iscrizione all'Elenco sono richiesti i seguenti requisiti definiti dalla deliberazione di Giunta della Regione Emilia-Romagna n. 821/2015, all’allegato 2:

  1. essere in possesso di un attestato di idoneità fisiologica conseguito al termine di un corso per assaggiatori di oli di oliva vergini, appositamente autorizzato;
  2. essere in possesso di attestati, rilasciati da un capo panel responsabile di un comitato di assaggio riconosciuto dal Mipaaf, che comprovino la partecipazione - secondo la metodologia prevista dall’allegato XII del Regolamento CEE n. 2568/1991 (pdf3.58 MB) - ad almeno 20 sedute di assaggio, da tenersi in giornate diverse, nei diciotto mesi precedenti la data di presentazione della domanda di iscrizione, comprendenti ognuna almeno tre valutazioni organolettiche.

La Regione pubblica l'elenco aggiornato alla data del 31 dicembre dell’anno precedente sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna -BURERT, entro il 28 febbraio di ogni anno.

Sul BURERT n. 35 del  17 febbraio 2021 è stato pubblicato l'elenco aggiornato al 31/12/2020 con Determinazione n. 2025/2021 ed elenco allegato (pdf252.28 KB).

 Documenti da allegare alla domanda

  • Copia dell’attestato d’idoneità fisiologica all’assaggio dell’olio d’oliva vergine ed extra vergine conseguito al termine di un corso per assaggiatori ai sensi dell'art. 2 del Decreto Mipaaf del 18 giugno 2014 (pdf262.5 KB)o dell’art. 2 del Decreto Mipaaf n. 1334/2012;
  • copia degli attestati comprovanti la partecipazione ad almeno 20 sedute di assaggio;
  • copia di un documento d'identità in corso di validità.

A chi rivolgersi

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/06/23 11:55:00 GMT+2 ultima modifica 2021-07-15T16:39:57+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?