Fitosanitario e difesa delle produzioni

Il punto sulla difesa biologica per il pomodoro da industria

Appuntamento on line il 1 dicembre per un aggiornamento sull’applicazione delle migliori tecniche di prevenzione e difesa per il pomodoro da industria in produzione biologica

Proseguono gli incontri organizzati dal Settore Fitosanitario e difesa delle produzioni della Regione Emilia-Romagna per far conoscere agli operatori delle filiere biologiche le più aggiornate tecniche di difesa delle colture. L’appuntamento è per giovedì 1 dicembre dalle 9.15 alle 16.30 con l’incontro "Il pomodoro da industria in produzione biologica - Tecniche di prevenzione e difesa" che si terrà on line su piattaforma Teams.

Ad introdurre i lavori Stefano Boncompagni, Responsabile del Settore Fitosanitario e difesa delle produzioni della nostra regione. A seguire, un focus sulla filiera del pomodoro da industria e sulle produzioni biologiche in Emilia-Romagna e due approfondimenti sugli aspetti normativi del Regolamento comunitario sul biologico e sugli interventi previsti dalla nuova PAC a favore del comparto bio. Si entrerà poi negli aspetti tecnici e agronomici per la gestione delle infestanti (lavorazioni, pacciamatura, cover crops, sovesci), per il controllo di nematodi ed elateridi. A chiusura dell’incontro mattutino i risultati della sperimentazione di nuove varietà di pomodoro resistenti ad Alternaria e Peronospora. 

Nel pomeriggio la ripresa dei lavori è alle 14.10 con la difesa dalle malattie fungine, batteriche e dai fitofagi, con due interventi dedicati in particolare a contrastare la Ralstonia e il ragnetto rosso. A seguire, saranno illustrate le esperienze di difesa biologica nei principali areali di produzione emiliano romagnoli di pomodoro da industria biologico.

Gli interventi saranno coordinati da Alda Butturini e Riccardo Bugiani, fitopatologici esperti di difesa biologica e in forza al Settore fitosanitario dell’Emilia-Romagna.

Per partecipare è richiesta un'unica iscrizione, valevole per l’intera giornata, al seguente link https://agri.regione.emilia-romagna.it/giasapp/agrievents/iscrizione/evento/281. Dopo aver compilato il modulo, arriverà un’e-mail con la conferma dell'iscrizione. In seguito, gli iscritti riceveranno, sempre via e-mail, il link per partecipare. Le iscrizioni chiuderanno mercoledì 30 novembre alle 12,00.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa in capo al Settore Fitosanitario ai seguenti riferimenti:

Riccardo Loberti tel. 0532.909728 riccardo.loberti@regione.emilia-romagna.it

Fabio Ravaglia tel. 0544.280587 fabio.ravaglia@regione.emilia-romagna.it

Valentina Veronesi tel. 051.5278255 valentina.veronesi@regione.emilia-romagna.it

Clicca qui per scaricare il programma completo. (pdf1.12 MB)

L’evento è in attesa di autorizzazione da parte del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali per il riconoscimento di 0,688 CFP (Crediti Formativi Professionali).

Per gli interessati alla viticoltura biologica, si ricorda che a questo link sono disponibili le presentazioni dei relatori intervenuti agli incontri organizzati sempre dal Settore Fitosanitario dell’Emilia-Romagna nelle giornate del 14 e 21 aprile 2022.

Foto in testata: Fabrizio dell'Aquila - Regione Emilia-Romagna

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?