Apicoltura: Avviso pubblico seconda annualità stralcio 2020/2021 del Programma regionale triennale 2020-2022

Domande entro il 19 novembre 2020.
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Cittadini
  • Enti del Terzo settore
  • Grandi imprese
  • Micro imprese
  • PMI
  • Scuole, università, enti di formazione
Data di pubblicazione 31/07/2020
Scadenza termini partecipazione 19/11/2020 23:55
Chiusura procedimento 04/03/2021

Con deliberazione di Giunta regionale n 939 del 28 luglio 2020 è stato approvato l’avviso pubblico di applicazione del Regolamento in oggetto per la seconda annualità stralcio 2020/2021 del Programma regionale triennale 2020-2022 (approvato con deliberazione dell'Assemblea legislativa n 216 del 27 luglio 2019).

L'avviso è stato pubblicato sul B.U.R. della RER n. 264 del 30 luglio 2020 – parte seconda (pdf, 3.04 MB)pertanto a partire da tale data e fino al 19 novembre 2020 è possibile presentare le domande di aiuto ai Servizi regionali competenti delegati da Agrea.

Come fare domanda

Agrea stabilisce le modalità informatiche con cui presentare domanda. Le domande devono essere presentate attraverso la piattaforma informatica di Agrea (Sop).

Risorse disponibili

Le risorse disponibili ammontano complessivamente ad euro 554.497,41 assegnate dal Mipaaf in base al patrimonio apistico regionale censito nell’Anagrafe Nazionale apistica al 31 dicembre 2019 – pari a n. 122.590 alveari.

Cosa prevede il bando

L’anno apicolo decorre dal 1° agosto 2020 al 31 luglio del 2021, pertanto le spese eleggibili a contributo, a valere sul presente Avviso pubblico, sono quelle sostenute nel suddetto periodo, e non potranno comunque essere ammesse a contributo spese sostenute prima della presentazione della domanda di aiuto.

In particolare, si segnala che:

  • all’attuazione delle Misure/azioni provvederanno i Servizi della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Emilia-Romagna delegati da AGREA, in relazione alla seguente suddivisione:
    • Misure di competenza del Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera: relativamente alle domande di aiuto presentate dall'Osservatorio Nazionale Miele e le domande di aiuto presentate nell’ambito della Misura F da Enti, Istituti di ricerca, Associazioni degli apicoltori ed Organizzazioni dei produttori apistici regionali;
    • Misure di competenza dei Servizi Territoriali Agricoltura, Caccia e Pesca (STACP): relativamente alle domande di aiuto presentate da apicoltori, imprenditori apistici, apicoltori professionisti singoli e forme associate. 
  • L'utilizzo dei finanziamenti avverrà mediante graduatorie regionali suddivise per Misure da approvare entro il 04 marzo 2021, secondo i criteri di priorità indicati nel programma regionale (a favore dei giovani, di coloro che conducono l’attività apistica a titolo prevalente, che producono con il metodo biologico o integrato, delle azioni di supporto tecnico-specialistico ricomprese nell’ambito della Misura A) per l’assistenza tecnica agli apicoltori e alle organizzazioni di apicoltori, e delle azioni collettive di lotta agli aggressori e malattie dell’alveare) ed ulteriori criteri di selezione (tra questi, sono ricompresi anche quelli a favore di apicoltori ricadenti in zone svantaggiate o area parco,  quelli a favore di apicoltori che hanno subìto danni all’allevamento delle api e alla produzione apistica a seguito di misure sanitarie che prevedono la soppressione delle famiglie di api, mortalità di api a seguito di avvelenamenti da fitofarmaci,  condizioni climatico-ambientali avverse – calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi eccezionali –).

 Inoltre, rispetto al bando dell’anno scorso, si segnalano:

  • integrazioni e modifiche (come meglio specificato al Capitolo 7) di regolazione del procedimento amministrativo - anche in relazione al coordinamento degli Stacp -  resesi necessarie per favorire l’integrale utilizzo delle disponibilità finanziarie assegnate, sia a livello nazionale che regionale, con particolare riguardo:
  • a eventuali modifiche che i beneficiari possono apportare alle domande di aiuto, successivamente alla concessione degli aiuti (richieste di varianti, di rinunce – totali o parziali);
  • allo scorrimento delle graduatorie delle Misure, e all’aggiornamento del quadro finanziario regionale, correlatamente alle varianti richieste, ad economie eventualmente generate e/o ulteriori risorse che lo Stato potrebbe assegnare al Programma regionale, come previsto dalla normativa vigente.

  • La definizione di criteri e modalità per l’attuazione di iniziative ed eventi comunicazionali, di aggiornamento, di assistenza tecnica, di informazione e di divulgazione  previste nell’ambito di specifiche Misure/azioni che potranno essere attuate anche con modalità virtuali o telematiche (introdotte, in prima battuta, nella corrente annualità per esigenze legate all’emergenza sanitaria COVID).   

Per quanto riguarda la tipologia di Misure/azioni attivate ed interventi ammissibili, l'individuazione dei beneficiari e le relative percentuali di contributo, si rimanda agli Allegati 1 e  2 della suddetta Deliberazione regionale n. 939/2020.

Infine, per la liquidazione dei contributi, dovrà essere presentata apposita domanda di pagamento entro e non oltre il 20 agosto 2021, secondo le modalità stabilite dall'organismo pagatore Agrea.


      Informazioni

      Vincenzo Di Salvo, tel. 051 5274202

      Azioni sul documento

      pubblicato il 2020/07/31 12:50:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-31T12:49:52+02:00

      Valuta il sito

      Non hai trovato quello che cerchi ?