Fauna, caccia, tartufi

Attenzione! Nuove misure di prevenzione della PSA relative a ricerca e raccolta di tartufi

Le attività sono sospese in alcune parti del territorio piacentino sino al 31 gennaio 2022 per contenere il contagio di Peste suina africana

In seguito all'evolversi dell'epidemia di Peste suina africana (vedi la scheda informativa qui) presso la popolazione di cinghiali selvatici (Sus scrofa) la Regione ha disposto con atto del Presidente ulteriori misure di prevenzione e contenimento. Alcune di esse riguardano direttamente il settore della ricerca e raccolta di tartufi su alcune aree del territorio regionale. 

In particolare, nella porzione di territorio situata nei Comuni di Bobbio, Corte Brugnatella, Cerignale, Zerba e Ottone in Provincia di Piacenza, zona compresa in un’area di 10 km. al confine con la zona infetta e individuata più precisamente nella cartografia consultabile nel Decreto del Presidente della Regione n. 7/2022, viene sospesa con effetto immediato la ricerca e raccolta dei tartufi e tutte le attività che prevedano l’impiego di cani.

La sospensione ha durata almeno sino al 31 gennaio 2022, salve ulteriori evoluzioni della situazione epidemica. 

Il Decreto presidenziale n. 7/2022, che fornisce maggiori dettagli e specifica l'area interessata dalle presenti misure è consultabile qui (link alla notizia sul rafforzamento delle misure contro la PSA in Emilia-Romagna).

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/01/26 13:28:27 GMT+2 ultima modifica 2022-01-26T13:28:27+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?