Avversità e difesa delle piante

Matsucoccus

Matsucoccus Feytaudi

La cocciniglia Matsucoccus feytaudi attacca esclusivamente il pino marittimo (Pinus pinaster). Le piante infestate manifestano ingiallimenti della vegetazione, deperimenti vegetativi con filloptosi intense (dall'autunno alla primavera) e disseccamenti diffusi sul cimale. Il danno è causato dalla sottrazione di linfa e dall'emissione di tossine da parte delle neanidi che si localizzano nelle fessure della corteccia del tronco, dei grossi rami e sulle radici affioranti.

La lotta al Matsucoccus feytaudi è obbligatoria per legge. Eventuali focolai e casi sospetti devono essere prontamente segnalati al Servizio fitosanitario per evitare che il parassita possa diffondersi in modo incontrollato e danneggiare intere pinete. Nei popolamenti di pino marittimo infestati dalla cocciniglia, devono essere eliminate le piante maggiormente colpite o comunque sofferenti: i tagli vanno effettuati preferibilmente in ottobre e in aprile e devono riguardare tutta la superficie boscata interessata dall'infestazione. Il materiale di risulta dei tagli (piante, corteccia o ramaglie) deve essere distrutto con il fuoco.

matsucoccus neanidi neanidi foto tratta da: www.technogreen.it adulto foto tratta da: www.unimol.it attacco su pino - foto Regione Piemonte

 

Scheda tecnica per il riconoscimento dell'organismo nocivo (pdf244.04 KB)
Matsucoccus feytaudi- Cocciniglia della corteccia del pino marittimo (Regione Piemonte)

D.M. del 22 novembre 1996 (pdf109.69 KB)
Lotta obbligatoria contro l'insetto fitomizo Matsucoccus Feytaudi (Ducasse)

Segnalazioni

Scheda di segnalazione avversità delle conifere (pdf313.03 KB)

A chi rivolgersi

Giovanni Benedettini

Lucia De Simone

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/11/27 14:35:00 GMT+1 ultima modifica 2019-10-14T08:44:08+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?