Avversità e difesa delle piante

Cavalletta

(Calliptamus italicus)

Negli ultimi anni in varie zone dell'Emilia-Romagna, come in altre regioni italiane, sono state segnalate consistenti infestazioni di cavallette della specie Calliptamus italicus. Il fenomeno non è nuovo, si tratta infatti di un evento ciclico che si verifica soprattutto nella fascia collinare e pedecollinare delle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena. Fattore scatenante delle recenti pullulazioni di cavallette è stata la siccità e le temperature non particolarmente rigide dei mesi invernali degli ultimi anni che hanno consentito la sopravvivenza e lo sviluppo delle uova deposte da questi insetti nel terreno.
Rispetto alle passate infestazioni, quest'anno il problema ha interessato anche alcuni comuni della provincia di Bologna (Savigno, Castello di Serravalle, Monteveglio, Sasso Marconi, Zola Predosa, Mongardino, Pianoro, Castel S. Pietro) nei quali la presenza delle cavallette non aveva mai raggiunto fino ad oggi livelli preoccupanti.
Con il coinvolgimento delle Province e dei Consorzi fitosanitari dei territori interessati, verrà attuato già a partire dal prossimo autunno un piano di interventi coordinato a livello regionale con l'obiettivo di contenere le infestazioni per il prossimo anno e limitare i danni che questi insetti possono arrecare alle colture.
Le linee-guida di questo piano sono state definite dal Servizio fitosanitario regionale.

femmina (jpg41.51 KB) Cannelli-con-uova danni

A chi rivolgersi

Massimo Bariselli, fax 051 370285

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/11/21 11:35:00 GMT+1 ultima modifica 2018-12-10T13:46:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?