Produzioni agroalimentari

Prodotti Dop e Igp dell'Emilia Romagna

Alcune schede con consorzio di tutela, area di produzione, descrizione e qualche ricetta dei prodotti Dop e Igp dell'Emilia Romagna.

Mappa dei 43 prodotti Dop e Igp dell'Emilia-Romagna

I prodotti Dop e Igp dell'Emilia-Romagna, al 10 febbraio 2016, sono 43 con il nuovo ingresso dei "cappellacci di zucca ferraresi Igp".

Aceto balsamico di Modena Igp

La zona di produzione dell’Aceto Balsamico di Modena Igp ricade nelle province di Modena e Reggio Emilia. Aceto Balsamico significa, da tempo immemorabile, la cultura e la storia di Modena.

Aceto balsamico tradizionale di Modena Dop

Il mosto cotto matura per naturale fermentazione e progressiva concentrazione, mediante lunghissimo invecchiamento, in ogni caso non inferiore a 12 anni

Aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia Dop

Condimento ottenuto dalla fermentazione del mosto da uve della zona: cotto, affinato in barili di legno e invecchiato minimo 12 anni

Aglio di Voghiera Dop

Ortaggio appartenente alla specie Allium sativum L., ecotipo locale aglio di Voghiera

Agnello del Centro Italia Igp

Si tratta dell’agnello nato e allevato nel territorio dell’Italia centrale (Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Toscana e Umbria), ottenuto da una popolazione di ovini storicamente presenti in quest’area, con specifiche attitudini, detta genericamente “appenninica”.

Amarene brusche di Modena Igp

Le amarene brusche di Modena Igp indicano la confettura composta dai frutti di ciliegio acido appartenenti alle varietà Amarena di Castelvetro, Amarena di Vignola dal peduncolo corto, Amarena di Vignola dal peduncolo lungo, Amarena di Montagna, Amarena di Salvaterra, Marasca di Vigo, Meteor, Mountmorency, Pandy

Asparago verde di Altedo Igp

Nella pianta dell’asparago ciò che si mangia è il primo germoglio, ovvero il turione

Cappellacci di zucca ferraresi Igp

Pasta alimentare fresca con ripieno ottenuto dalla lavorazione di zucca gialla, comunemente detta violina, la cui polpa viene prima cotta, poi insaporita con formaggio grattugiato e noce moscata.

Casciotta d'Urbino Dop

Il nome Casciotta deriva da cascio, variante linguistica territoriale del termine “cacio”. Zona di produzione del latte è l'intera provincia di Pesaro e urbino.

Ciliegia di Vignola Igp

La ciliegia di Vignola Igp si riferisce ai frutti freschi delle seguenti cultivar di ciliegio: Bigarreau Moreau, Mora di Vignola (precoci), Durone dell’Anella, Anellone, Giorgia, Durone Nero I, Samba, Van (medie), DuroneII, Durone della Marca, Lapins, Ferrovia, Sweet Heart (tardive)

Coppa di Parma Igp

La Coppa di Parma è costituita dalla parte muscolare, ritagliata con precisione, del collo del maiale. Prodotta a partire dal XVII secolo, dal gusto morbido e persistente al palato e dal profumo delicato, è ottima come aperitivo e ideale anche durante i pasti accompagnata da crostini caldi e paté di verdure.

Coppa piacentina Dop

Prodotto di salumeria fatto con i muscoli cervicali del maiale, ovvero la parte della lombata più vicina alla testa. Per ogni suino si possono ottenere due coppe

Coppia ferrarese Igp

Il pane ferrarese in formato di coppia è un prodotto di panetteria ottenuto con farina di grano tenero tipo 0, acqua, strutto di puro suino, olio extravergine di oliva, lievito naturale madre, sale alimentare, malto

Cotechino Modena Igp

prodotto di salumeria ottenuto da una miscela di carni suine proveniente da muscoli striati, grasso, pelle e vari condimenti

Culatello di Zibello Dop

Prodotto di salumeria: carne di suino pesante stagionata

Formaggio di Fossa di Sogliano Dop

Formaggio stagionato in fosse scavate in roccia di arenaria, ricavato da latte vaccino e da latte ovino, dall'odore ricco di aromi che ricordano il sottobosco

Fungo di Borgotaro Igp

Il Fungo di Borgotaro Igp è un porcino di forma arrotondata e carnosa, odore gradevole e sapore aromatico

Grana Padano Dop

Formaggio di latte di vacca, semigrasso, a pasta cotta, a lenta maturazione

Marrone di Castel del Rio Igp

Il marrone è il frutto ottenuto dai castagneti della specie Castanea sativa Mill, rappresentata dai tre biotipi: marrone domestico, nostrano e di San Michele

Melone mantovano Igp

Originario dell’Asia centrale e occidentale, nel nostro Paese la coltivazione del melone si diffuse dopo il 1500 nelle corti dei signori - in pieno periodo rinascimentale - favorita da un terreno particolarmente fertile e dalla laboriosità dei produttori.

Mortadella Bologna Igp

Prodotto di salumeria composto di carne suina. Per la sua fabbricazione vengono utilizzati i muscoli striati di suino e cubetti di grasso ricavati esclusivamente dalla gola del suino

Olio extravergine di oliva Brisighella Dop

Olio extravergine di oliva ottenuto da olive della varietà Nostrana di Brisighella, raccolte direttamente dall’albero nel periodo compreso tra il 5 novembre e il 20 dicembre di ogni anno

Olio extravergine di oliva Colline di Romagna Dop

La presenza dell'olivo, nel territorio che ha come riferimento le prime colline nei pressi della costa adriatica, ha origine molto profonda che sembra risalire agli Etruschi.

Pampapato o Pampepato di Ferrara Igp

La nuova Igp è un prodotto da forno di forma circolare, detta a calotta, con base piatta e superficie convessa ricoperto con cioccolato fondente extra.

Pancetta piacentina Dop

Appartiene ai prodotti salati, naturalmente stagionati, da conservare crudi

Patata di Bologna Dop

La patata è originaria del territorio andino situato tra il Perù e la Bolivia. La diffusione della patata nel territorio bolognese avvenne nei primi anni dell’Ottocento ad opera dell’agronomo Pietro Maria Bignami.

Parmigiano-Reggiano Dop

Formaggio semigrasso, a pasta dura, cotta e a lenta maturazione. È prodotto con il latte di vacca proveniente da bovine la cui alimentazione è costituita prevalentemente da foraggi della zona d’origine

Pera dell'Emilia-Romagna Igp

La pera dell'Emilia-Romagna Igp comprende le varietà: Abate Fetel, Cascade, Conference, Decana del Comizio, Kaiser, Max Red Bartlett, Passa Crassana, Williams

Pesca e nettarina di Romagna Igp

Prodotto frutticolo fresco, di diverse varietà a polpa gialla e polpa bianca, ottenuto con tecniche tradizionali e rispettose dell’ambiente, attraverso disciplinari di produzione integrata

Piadina Romagnola Igp

Fu il poeta Giovanni Pascoli a ufficializzare il termine “piada”, definendola alimento antico «quasi quanto l’uomo» e «pane nazionale dei Romagnoli».

Prosciutto di Modena Dop

Prodotto di salumeria ottenuto dalla coscia di suino pesante di razza bianca, esclusi verri e scrofe. Il periodo di stagionatura è di almeno 12 mesi

Prosciutto di Parma Dop

Prodotto di salumeria ottenuto dalla coscia di suino pesante stagionata

Provolone Valpadana Dop

Formaggio semiduro a pasta filata di latte di vacca intero proveniente da bovine allevate esclusivamente nella zona di produzione

Riso del Delta del Po Igp

Frutto del riso appartenente al tipo Japonica, gruppo superfino nelle varietà Carnaroli, Volano, Baldo e Arborio

Salama o Salamina da sugo Igp

La salama da sugo ha origini antichissime, documenti storici attestano che era un piatto molto apprezzato alla corte dei duchi d'Este fin dal Cinquecento, diventando poi nel tempo il piatto delle grandi occasioni per tutti i ferraresi.

Salame Cremona Igp

Dall’originale area, delimitata dalla presenza dei Longobardi nella provincia di Cremona, la zona di produzione si è estesa fino a comprendere quasi tutto il bacino della Val Padana e delle valli alpine e appenniniche adiacenti. Queste aree sono accomunate da alto tasso di umidità, scarsa ventilazione, inverni rigidi, umidi e nebbiosi, primavere temperate e piovose, estati calde e contrassegnate da piogge brevi, intense e frequenti. Tali caratteristiche hanno favorito la diffusione dell’allevamento del suino.

Salame Felino Igp

La zona di produzione del Salame Felino Igp comprende tutti i comuni della provincia di Parma. Felino è un piccolo borgo ubicato tra i declivi della Val Baganza.

Salame piacentino Dop

Il Salame Piacentino DOP è un prodotto di salumeria, insaccato, a grana grossa, ottenuto dalle parti magre e da una piccola percentuale di parti grasse di suini appartenenti alle razze Large White e Landrace Italiana, Duroc o ad altre razze compatibili con il suino pesante italiano.

Salamini italiani alla cacciatora Dop

I Salamini alla cacciatora hanno un’origine antica che risale a circa venti secoli fa, al periodo etrusco. I Romani diffusero l’uso di questo salume al resto del paese. Fu poi la tradizione dei cacciatori di portare questi prodotti durante le battute di caccia a determinare sia il nome con cui sono comunemente conosciuti che la piccola dimensione, richiesta perché fossero facili da trasportare nelle sacche.

Scalogno di Romagna Igp

Lo scalogno di Romagna Igp è il bulbo cipollino della specie Allium ascalonicum

Squacquerone di Romagna Dop

Formaggio a pasta molle a maturazione rapida, ottenuto da latte vaccino intero con l'aggiunta di fermenti lattici

Vitellone bianco dell'Appennino centrale Igp

Carne bovina fresca ottenuta da animali delle razze chianina, marchigiana, romagnola, di età compresa tra i 12 ed i 24 mesi

Zampone Modena Igp

Prodotto di salumeria ottenuto da una miscela di carni suine (muscoli striati, grasso, pelle) e vari condimenti

Azioni sul documento

 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it